A cura di Riccardo Vezza, Sergio Mastrillo, Salvatore Vita e Rocco Saviano.

...

venerdì 15 gennaio 2010

Atanaeur, per conto suo, era agli antipodi rispetto a sua sorella.
Sin da quando aveva cominciato a muovere i primi passi aveva dovuto fare i conti con la propria esuberanza fisica, con una forza che, a giudizio di molti, andava al di là dei limiti umani.
Ovviamente negli anni dell’infanzia non ne aveva piena coscienza e spesso gli capitava di rompere o spaccare ciò che voleva semplicemente afferrare o guardare meglio.
Con il passare del tempo, però, egli cominciò ad avvertire tale sua particolare qualità e cercò in tutti i modi di porvi un freno; ma raramente riusciva in ciò e spesso invece finiva per rovinare ciò con cui stava giocando o per fare del male a qualcheduno dei suoi rari amichetti.
Anche per tale motivo, molto spesso era irascibile e tetro in volto, e sempre aveva timore di toccare gli altri o di stringere con loro relazioni di amicizia.
Ovviamente non era portato per nessun tipo di arte o mestiere, chè era solitamente poco delicato e non possedeva, suo malgrado, la pazienza e la precisione necessarie per portare a compimento belle cose.
Là dove Lexor eccelleva con estrema facilità, egli soffriva immensamente: nel canto, nel far di conto o nel componimento in versi e libero riusciva faticosamente, anche se era anch’egli dotato di una intelligenza pronta ed acuta.
Non si interessava di storia antica o di musica, non aveva la pazienza necessaria per essere un buon cacciatore, era maldestro con gli animali e spesso finiva per far loro del male.
In una sola cosa Atanaeur figlio di Volmax eccelleva al di sopra di tutti in Odestal: nel maneggio delle armi.

9 commenti:

Ixildur ha detto...

Ma quanti libri avete?

RACCONTI SULLA SOGLIA ha detto...

Presto dirameremo la lista dei titoli.
..e, come disse il vecchio al fanciullo, mentre si grattava il petto: -più lunga è l'attesa più intensa è la gioia-.

Rocco ha detto...

...egli era agli antipodi di qualunque essere umano che possa dirsi tranquillo...

Elio Fulvi ha detto...

Questo Atanaeur dev'essere un maldestro mancino!
Oppure un sinistro divino! :D
Cmq complimenti per il blog!
Frasi lodevoli e ottima musica...

granbusto ha detto...

Purtroppo era un terribile ambidestro...lol..grazie per i complimenti..

Fiocco Azzurro ha detto...

hoplà!

Ornella ha detto...

Sono curiosa di leggere i primi capitoli.

Anonimo ha detto...

Vedremo......

Anonimo ha detto...

sapreste consigliarmi un racconto o un romanzo sul tema della "pazienza" o del suo contrario? grazie

Posta un commento

 
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog BlogItalia.it - La directory italiana dei blog blipper Bloggando.net
home
Blogarilla
Segnala GRATIS il tuo BLog. Voli Low Cost
Liquida
Directory Blog Italiani Letteratura e Filosofia